<
Rulli per la movimentazione Calcagnoli.Com srl

CALCAGNOLI.COM

RULLI RIVESTITI E NON...

CALCAGNOLI.COM

ALBERI A DISEGNO
PEZZI DI SERIE
MINUTERIA METALLICA

PERNI IN ACCIAIO
TUBI TRAFILATI
BOCCOLE ZIGRINATE

DI OGNI TIPO, FORMA E UTILIZZO

PIGNONI
PULEGGE
CORONE DENTATE

INNOVAZIONE E PERFORMANCE
UNICHE!

MACCHINARI
A CONTROLLO NUMERICO

PER OFFRIRVI ‘MOVIMENTAZIONI’ UNICHE

PREC
SUCC

RULLI RIVESTITI E NON, PER OGNI TIPO DI ESIGENZA...

PRODUCIAMO INOLTRE: ALBERI A DISEGNO, PEZZI DI SERIE, MINUTERIA METALLICA, PERNI IN ACCIAIO, TUBI TRAFILATI, BOCCOLE ZIGRINATE, PIGNONI, PULEGGE, CORONE DENTATE....

Calcagnoli.com

move your work... better!!

RULLI TRASPORTATORI

La gamma Rulli che abbiamo prodotto in questi anni è vastissima. Le innumerevoli esigenze, le richieste, i bisogni dei nostri clienti, ci hanno permesso di accrescere le nostre conoscenze, di raggiungere alti livelli di professionalità che, uniti alla qualità dei materiali, della lavorazione e degli strumenti con cui lavoriamo, possono garantirvi un prodotto unico per ogni tipo di produzione in svariati settori..

PER CARICHI LEGGERI

  • Rullo trasportatore a gravità
  • Rullo trasportatore a cuscinetti radenti
  • Rullo trasportatore universale
  • Rullo trasportatore a motore fisso
  • Rullo trasportatore conico a motore fisso
  • Rullo trasportatore a frizione
  • Rullo trasportatore a doppia frizione

PER CARICHI MEDI

  • Rullo trasportatore a gravità
  • Rullo trasportatore in acciaio
  • Rullo trasportatore a cuscinetti radenti
  • Rullo trasportatore universale
  • Rullo trasportatore conico universale
  • Rullo trasportatore a motore fisso
  • Rullo trasportatore conico a motore fisso
  • Rullo trasportatore a frizione/regolabile
  • Rullo trasportatore a doppia frizione

PER CARICHI PESANTI

  • Rullo trasportatore universale
  • Rullo trasportatore a motore fisso
  • Rullo trasportatore in acciaio
  • Rullo trasportatore a doppia frizione

RIGENERAZIONE RULLI

RIGENERIAMO RULLI DI OGNI TIPO RIPORTANDOLI AL LORO STATO INIZIALE

RULLI RIVESTITI

PER RIVESTIRE I NOSTRI RULLI UTILIZZIAMO I MIGLIORI MATERIALI PLASTICI TESTATI PER QUALSIASI ESIGENZA ED IMPIEGO. RIVESTIMENTI IN PVC, POLIURETANO, SILICONE, SG4

SEGUICI SUI SOCIAL

CHI SIAMO

Da oltre 50 anni il nostro nome è legato al settore ceramico (ci troviamo nel comprensorio di Sassuolo) per la produzione di Rulli per la Movimentazione.

Dal 2009, dopo l'acquisizione di una azienda di Parma, abbiamo ampliato la nostra produzione entrando nel mondo del Packaging, degli Impianti Siderurgici e dei macchinari per le Industrie Alimentari

IL TEAM

ADRIANO

Acquisti, Produzione e Vendita

MIRKO

Commerciale/Assistenza

GIORGIA

Amministrazione

I TRATTAMENTI TERMICI

La ricottura subcritica viene utilizzata principalmente su acciai da costruzione in genere e viene applicata a particolari come: ingranaggirullipignoni e boccole.
La ricottura subcritica ha lo scopo di addolcire l’acciaio al fine di agevolare le successive lavorazioni meccaniche. Il trattamento di ricottura subcritica consistente in un riscaldo del materiale ad una temperatura inferiore al punto critico Ac1 (730°) con una permanenza a tale temperatura per un tempo adeguato all’acciaio scelto. Il raffreddamento che può essere effettuato in forno o all’aria libera.
La ricottura isotermica viene applicata ad acciai stampati a caldo, soprattutto gli  Acciai al solo carbonio e acciai legati. La ricottura isotermica ha lo scopo di addolcire l’acciaio per renderlo idoneo alle lavorazioni meccaniche, di eliminare le tensioni residue e di distruggere gli effetti di una deformazione plastica o di un trattamento termico precedente. Il ciclo di ricottura isotermica è determinato da un riscaldo a temperatura superiore agli 810° per gli acciai ipoeutettoidi ed ai 730° per gli acciai ipereutettoidi, seguito da un raffreddamento ad una velocità elevata fino ad una conveniente temperatura sino a completare la trasformazione. Questo stato strutturale è particolarmente indicato per ottenere, nel caso di lavorazioni meccaniche particolarmente impegnative, sensibili miglioramenti di lavorabilità all’utensile.
Il trattamento termico più noto per gli acciai austenitici è la solubilizzazione, che sostanzialmente annulla gli effetti dell’incrudimento.

Detta anche “tempra di solubilizzazione” o “ipertempra” è il processo che, alla temperatura di circa 1000 ÷ 1100 °C, rende solubile allo stato solido il Carbonio contenuto nell’acciaio sotto forma di carburi (in prevalenza carburi di Cromo); il mantenimento deve essere sufficiente perché detta temperatura arrivi “a cuore” del pezzo, e viene seguito da raffreddamento abbastanza rapido da impedire una nuova precipitazione dei carburi (indicativamente nell’intervallo di temperatura 450 ÷ 850 °C).

La carbonitrurazione è un trattamento superficiale adatto a tutti gli acciai temperabili e viene applicata a parti semplici di meccanica generale soggette ad usura: viti, bulloni, pignoni, rulli e sinterizzati
La carbonitrurazione viene principalmente applicata al fine di  ottenere uno strato duro e resistente all’usura. Il processo viene particolarmente utilizzato per il trattamento in serie di piccoli componenti. La deformazione è contenuta grazie alla temperatura più bassa necessaria per la carbonitrurazione rispetto alla cementazione.
Il trattamento di tempra o tempera in generale consiste nel brusco raffreddamento di un materiale dopo averlo portato a temperatura di austenizzazione. Questo processo è molto comune per i metalli e ne esistono di vari tipi, tra cui ricordiamo:
- Tempra di soluzione o solubilizzazione
- Tempra di durezza
- Tempra ad induzione
- Tempra bainitica.
La normalizzazione viene applicata a particolari come flange, valvole, bussole e ganci.
La normalizzazione viene eseguita su pezzi lavorati a caldo per annullare la disuniformità di struttura ed ingrossamenti di grano prima di altri trattamenti e su pezzi grezzi di lavorazione a caldo per affinare ed uniformare il grano allo scopo di predisporre l’acciaio nel modo migliore per i successivi trattamenti termici.
La cromatura è un rivestimento di cromo che si può effettuare su di un manufatto in ferro o acciaio per un motivo funzionale (soprattutto per conferire resistenza alla corrosione) ed estetico
I rivestimenti di nichel, sono utilizzati da molto tempo, sono stati adottati spesso sia per l’aspetto che conferiscono agli oggetti, sia per il valore protettivo dei metalli (in prevalenza ferro e acciaio ma anche plastica) e sia per la loro durezza. I vari tipi di nichelatura di solito si distinguono in base allo spessore del rivestimento ed in base a quest'ultimo possono variare i fattori tecnico-funzionali attribuiti in relazione al tipo di bagno effettuato.
La zincatura è il processo con cui viene applicato un rivestimento di zinco su un manufatto metallico generalmente di acciaio per proteggerlo dalla corrosione galvanica: esso infatti limita la formazione di micro-celle elettrolitiche ad azione anodica nei bordi di grano. Wikipedia

La cementazione è un processo metallurgico utilizzato per aumentare la resistenza all'usura degli acciai.

L’invecchiamento viene applicato a: valvoleflangetiranti
L’invecchiamento o indurimento per precipitazione è un trattamento termico atto ad aumentare la durezza dei metalli: è l’indispensabile completamento dell’operazione di solubilizzazione che, fine a se stessa, non avrebbe una rilevante utilità pratica.
L’invecchiamento è un fenomeno naturale quando avviene a temperatura ambiente (separazione di molecole di rame da quelle di alluminio), è invece un fenomeno artificiale quando avviene in un forno alla temperatura compresa tra i 100° ed i 200° con tempistiche che dipendono dalla dimensione della massa.
La brunitura si applica a prodotti finiti come: vitibullonirondelledadi.
Il processo di brunitura è particolarmente adatto  per motivi estetici e quando è necessaria una protezione atmosferica. Il prodotto finale si presenta generalmente di colore nero. E’ possibile modulare il grado di lucentezza dello strato annerito agendo sulla preparazione della superficie sottostante.
Uno dei punti di forza della brunitura è che non cambia in modo sostanziale lo spessore (e quindi le dimensioni) dei particolari trattati. Lo strato di annerimento, infatti,  è costituito principalmente da ossidi dello spessore di circa 0,1 micron. Altro punto di forza è la resistenza alla corrosione acquisita dai pezzi metallici trattati con la brunitura, le porosità vengono completamente otturate dall’olio di finitura e non lasciano infiltrare l’acqua.
La brunitura dell’acciaio inox si ottiene per immersione in idonee soluzioni ossidanti alla temperatura di 120/130°C.
La sabbiatura è un processo successivo al trattamento termico di particolari meccanici come: ingranaggialbericuscinetti.
La sabbiatura è un trattamento superficiale a freddo che si effettua sul materiale posto in una camera a tenuta stagna per asportare dalle superficie impurità rimaste dopo il lavaggio con acqua. Il materiale posto su tappeto mobile viene investito da un flusso di “sabbia speciale o abrasivo” spinto a forte velocità da una turbina. La finalità del processo è quella di rendere i particolari trattati puliti e lucidi.
La fosfatazione è un processo chimico mediante il quale si altera la superficie di un materiale metallico col fine di sfruttare le proprietà di questi composti (fosfati di zinco, ferro, manganese, fosfati di nichel) per migliorare la resistenza alla corrosione e favorire l'adesione della successiva verniciatura.
Questo tipo di procedimento viene comunemente utilizzato per ferro e leghe ferrose; è il trattamento di preparazione per la verniciatura di parti in acciaio universalmente adottato nell'industria automobilistica ma anche di quella siderurgica e metalmeccanica in quanto indispensabile per conseguire le altissime caratteristiche di resistenza alla corrosione
L'anodizzazione  è un processo mediante il quale uno strato protettivo di ossido viene a formarsi sulla superficie del metallo trattato e lo protegge dalla corrosione. Questo tipo di trattamento è comunemente usato per l'alluminio.
Lo scopo di questo tipo di trattamento è quello di:
  • migliorare la resistenza a corrosione del materiale;
  • aumentare la durezza superficiale;
  • aumentare la resistenza all'usura e all'abrasione;
  • fornire un moderato isolamento termico;
  • migliorare altre caratteristiche come l'incollaggio.
  • migliorare il fattore estetico del manufatto

RULLIERE PER MOVIMENTAZIONE

CALCAGNOLI.COM srl

Sede e Contatti

Via Sacco e Vanzetti, 7
41042 - Fiorano Modenese (MO)

Tel: 0536 / 910770
Fax: 0536 / 910777

Email: info@calcagnoli.com
Web: www.calcagnoli.com

FACEBOOK

LINKEDIN

INSTAGRAM

TORNA SU